Chi è Andrea Palma

Una grande passione cresciuta nel tempo.

Andrea Palma è un pilota dalle sorprendenti capacità e dalle grandi conoscenze tecniche.
Negli anni ha collaborato con le principali case automobilistiche, partecipando e vincendo importanti Campionati internazionali.

GLI INIZI

Classe 1976, ha mostrato fin da bambino una spiccata passione per le auto da corsa, ereditata dal padre che, all’età di otto anni, lo incoraggia a salire sul suo primo kart.
Negli anni partecipa a gare sia regionali che nazionali nella classe 100 cc, corre nei campionati monomarca, con la grande possibilità di provare la Formula3 e la Formula Opel Lotus, distinguendosi per le sue capacità al volante.

LA SVOLTA

Nel 2004 Andrea ha l’opportunità di partecipare al Trofeo Maserati e si aggiudica il titolo di Campione Europeo. Sulla scia di questo successo, Amato Ferrari gli offre la possibilità di correre nel suo Team (AF Corse), con il quale vince nel 2005 il Campionato Italiano GT3 e negli anni successivi, lo vede impegnato in Italia e in Europa con la Maserati GT3 e con la Ferrari 430 GT2.

LE COLLABORAZIONI

Andrea viene chiamato dal team svizzero Kessel Racing per partecipare ad una gara del Mondiale FIA GT con la Ferrari 575 GT1 e alla prestigiosa 24Ore di Spa (2008) con la Ferrari 430 GT2. Inoltre gareggia nei Campionati italiani ed europei Gran Turismo e nel 2012 con la Ferrari 458 GT2, dopo otto vittorie, vince il campionato Europeo GT Sprint Series.

LE SFIDE

Nel 2013 Andrea inizia la collaborazione con la squadra Imperiale Racing nel campionato Supertrofeo Lamborghini Europa. Ancora una volta le vittorie non tardano ad arrivare: nel 2015 è Campione Europeo nella categoria Gallardo.
Dall’anno successivo, sempre con la Lamborghini, passa alla Huracan nel Supertrofeo per poi proseguire nel 2017 e nel 2018 nella classe regina GT3 con il team Petri Corse.
Nel 2019 Andrea decide di intraprendere una nuova esperienza con un’auto di un brand non più italiano, ma tedesco: la AMG GT3.

IL NUOVO CORSO

Andrea, oltre alle spiccate doti al volante, rivela anche una grande passione per l‘ “anima” delle automobili. Intraprende così gli studi per diventare disegnatore meccanico e perito tecnico e inizia a creare da zero le auto da corsa lavorando manualmente sulla preparazione dei telai e dei motori.

UNA NUOVA GRANDE OCCASIONE

Grazie alle sue sorprendenti capacità da pilota e le grandi conoscenze tecniche, nel 2015 Horacio Pagani lo vuole come collaudatore nella sua casa automobilistica, eccellenza italiana nel mondo per la produzione di vetture ad elevate prestazioni. Grazie a quest‘esperienza, Andrea esprime ogni giorno le sue qualità di professionista seguendo la vettura nel suo sviluppo, fino alla delibera.